Take your time

E’ da un pò che sono senza orologio, mi si è rotto il cinturino e non ho mai trovato il tempo di cambiarlo..  😆 l primi tempi mi sentivo perso.. guardavo il polso vuoto e non sapevo che ore fossero.. mi pareva di perdermi sempre qualcosa.. 😯 Adesso sinceramente non so se lo metterò più.. :figo: Ho imparato a vivere i miei momenti dandogli il tempo che voglio.. senza farmi condizionare da quello che ci sarà tra 10, 15 minuti..

Se sto con gli amici, se sto con Lei, se semplicemente sto lì ad ascoltare musica e pensare non voglio quantificare il tempo.. penso a godermelo.. ad apprezzarlo fino in fondo senza paura di dire “sono in ritardo” che poi ritardo per cosa? 😉

Mi sa che verrà sostituito da un mandala.. meglio sapere che il tempo è mio e che lo sto vivendo che sapere che sono le 17.00.. 😎

By |2008-07-31T21:17:31+00:00luglio 31st, 2008|Il libro della Vita|0 Comments

Gignese e Mottarone

Oggi con la combricola di matti del club ci siamo fatti un giretto sulla sponda del lago maggiore e il suo entroterra piemontese.. Sembra il raduno del “chi si perde” :mrgreen: alla partenza ci siamo giocati un ragazzo che poi abbiamo trovato mentre stavamo ripartendo da Arona. ci siamo avventurati verso Stresa e ci ha abbacinato con i suoi alberghi extra lusso, con il suo lungolago fiorito e la vicinanza alle isole del Lago, Bella, Pescatori e Madre.. qui è cominciata la salita verso Gingnese e il Mottarone.. Io e Laura con un altra coppia che stavamo osservando il panorama ci siamo attardati e così ci siamo trovati da soli.. su per le valli non funzia troppo il cell ed eccoci arrivare in cima al Mottarone.. dopo aver pagato al casello per vedere spuntare il resto della banda.. il pranzo è stato consumato lassù.. tra risate e uno sguardo alle vetrate che ci mostravano nuvole nere che stavano arrivando.. 😯 e così appena bevuto il caffè si discende… se non fosse che sta volta pensa bene di fare na strada tutta sua Cinque.. ottimo…  :angry:  dopo una certa preoccupazione per capire dove cavolo sia finito ecco il cell suonare.. “si sono a gignese..” i cori di vaff che non sono partiti.. ve li lascio immaginare.. ma penso gli siano fischiate le orecchie.. Raggiungiamo il tomtom privato a gignese non prima di esserci presi na pioggerella.. e poi via verso stresa.. arona.. e casa.. dopo i saluti a Gallarate. Un grazie a tutti e soprattutto a G.one che è na guida michelin per sti giri.. ottimo Gio!! 😎

By |2008-07-27T21:15:14+00:00luglio 27th, 2008|Il libro della Vita|0 Comments

Emozioni reali in un mondo di Byte

E’ strano questo post, ma non pensavo che potesse capitarmi ancora… dopo il forum del club che cmq è una cosa diversa perchè lì tra raduni e aperitivi alla fine associ l’avatar, quello che scrive ad una persona e ti serve per conoscere meglio chi ti sta di fronte, per aprirti le porte di nuove amicizie.. se hai voglia di metterti in gioco.. 😉 Invece adesso.. bhè sono solo nick che vedi… si qualche fotina arriva.. ma è tutto basato su quello che si scrive.. prendi msn.. io l’ho sempre odiato… per il semplice fatto che mentre stai facendo qualcosa quello è proprio il momento che ti si apre na finestrella e c’è qualcuno che ha voglia di dirti qualcosa.. e per il mio carattere bhè quando sto facendo altro mi scazza se mi interrompono :mrgreen: da qualche tempo a questa parte invece nonostante che mi dimentichi sovente di aprirlo.. ci si perde in conversazioni che vanno dalla musica alle cazzate vere e proprie dove ridi leggendo battute e ti metti dentro a scrivere e si va avanti a scrivere per delle ore che se poi ti ricapita di rileggere bhè trovarci un senso molte volte non è così facile… :mrgreen: però poi ci sono momenti dove hai bisogno di sfogarti e loro sono ancora lì e allora ti viene facile pensare che in un mondo virtuale puoi provare emozioni reali senza distinzione di età, di provenienza, solo sapendo che loro ci sono e con loro stai bene… grazie per tutto questo 😉

By |2008-07-26T21:13:05+00:00luglio 26th, 2008|Il libro della Vita|0 Comments

Il piacere dello scrivere

Mi sono accorto che di post interessanti per chi non mi conosce.. bhè qui sopra ce ne sono pochi.. è totalmente cambiato dal primo blog dove cercavo di fare qualche post sensato su Ubuntu o cmq d’informatica.. qui alla fine scrivo semplicemente per il piacere di farlo.. 🙂 non mi pongo la domanda o l’esigenza dell’aggiornamento come facevo prima.. le statistiche le osservo si.. ma alla fine pochi o tanti che siate.. io ogni tanto torno qui e leggo quello che ho scritto qualche tempo fa e come dice il Vasco bhè va bene così.. 😎

E’ bello riprendere in mano il piacere di tenere un diario senza leggi, senza costrizioni.. scrivo quando ho qualcosa da dire.. che poi sia qualcosa in cui io mi arricchisco e voi che leggete non capite nulla.. bhè fottesega… :mrgreen: però vi voglio ringraziare.. qualche commento lo lasciate e a me fa molto piacere.. percui dopo avere letto questo che potrebbe essere un disclaimer e deciso che volete continuare a leggermi… bhè.. ci si si rilegge tra i commenti.. io cmq scrivo.. 😎

By |2008-07-22T21:10:03+00:00luglio 22nd, 2008|Il libro della Vita|0 Comments