Desire hd, le mie impressioni

Qualche tempo fa con questo post annunciavo il passaggio al mondo Android, essendo entrato in possesso di un Htc Desire HD. Questa vuole essere una piccola recensione su questo terminale fatta dopo quasi un mese di utilizzo quotidiano. 😉

Premetto che arrivo da un iphone 3gs, quindi inevitabile il paragone con il prodotto Apple. Partiamo da come si presenta il terminale coreano. La scocca è di plastica, diciamo che in alcuni punti i metodi di incastro (vedi slot dove metti la microsd e la sim) sono il punto debole, in quanto se non si presta molta attenzione il rischio di rompere le alette di plastica è molto alto. Nella parte alta del retro trovano posto la fotocamera ed un flash a led con due lampade. Il davanti è totalmente occupato dal display touch e dai vari tasti funzione. Le dimensioni elevate (è sicuramente più ingombrante di un iphone o altri terminali android) non sono un ostacolo, perchè comunque alloggia bene in qualsiasi tasca da giacca o da camicia, il peso secondo me è contenuto, ma sono opinioni puramente personali, quindi vi consiglio magari prima di acquistarlo di farvelo vedere dal vivo in negozio.

Passiamo alla batteria che è il punto dolente di tutti i moderni smartphone. Il Desire se la cava bene, molto meglio del vecchio 3gs, arriva tranquillamente fino alla sera inoltrata, con un uso normale: social network, posta di lavoro e personale, wifi e qualche telefonata lavorativa e personale. Il mio consiglio è comunque quello di installare JuiceDefender un’applicazione che ottimizza l’utilizzo della batteria in maniera buona secondo i miei riscontri (15% della durata in più secondo le mie stime).

Il touchscreen risponde sempre ottimamente i comandi, c’è qualche problema forse nei non-tap che ti aprono delle applicazioni presenti sulla schermata home, quando lo metti in stand-by ma a parte quello niente da lamentarmi.

Il telefono viene venduto con Android 2.2 ovviamente customizzato da HTC, infatti alla prima accensione troviamo un pò di applicazioni pre-installate: vari widget, live wallpapers, un applicazione Dnla, il link al market amazon degli mp3, l’applicazione per farlo diventare un hotspot wifi, htc hub e likes che portano ad un mercato gestito da htc al quale però non ho mai fatto l’accesso perchè quello “normale” di Google ha tutto quello che mi serve e altre applicazioni che secondo me potrebbero evitare di mettere perchè ognuno si installa quello che gli serve secondo l’uso che ne fa del telefono.

Dopo questo post gigante giungo alle mie conclusioni su questo terminale 😉 Allora, la prima volta che l’ho preso in mano mi è sembrato ingombrante con l’iphone li vicino, ma ora il touchscreen grosso è una delle cose che sinceramente mi piacciono di più, perchè consente la lettura di qualsiasi testo, senza particolari problemi di vista e trasforma il nostro cellulare in un ottimo e-reader. Le prestazioni sono ottime, mai un tentennamento, mai un lag nell’aprire questa o quella applicazione. Insomma ve lo consiglio se state cercando un terminale per entrare nel mondo Android.

By |2015-02-09T13:03:46+00:00Apr 15th, 2011|Tecnologia|0 Comments

About the Author:

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.