Gignese e Mottarone

Oggi con la combricola di matti del club ci siamo fatti un giretto sulla sponda del lago maggiore e il suo entroterra piemontese.. Sembra il raduno del “chi si perde” :mrgreen: alla partenza ci siamo giocati un ragazzo che poi abbiamo trovato mentre stavamo ripartendo da Arona. ci siamo avventurati verso Stresa e ci ha abbacinato con i suoi alberghi extra lusso, con il suo lungolago fiorito e la vicinanza alle isole del Lago, Bella, Pescatori e Madre.. qui è cominciata la salita verso Gingnese e il Mottarone.. Io e Laura con un altra coppia che stavamo osservando il panorama ci siamo attardati e così ci siamo trovati da soli.. su per le valli non funzia troppo il cell ed eccoci arrivare in cima al Mottarone.. dopo aver pagato al casello per vedere spuntare il resto della banda.. il pranzo è stato consumato lassù.. tra risate e uno sguardo alle vetrate che ci mostravano nuvole nere che stavano arrivando.. 😯 e così appena bevuto il caffè si discende… se non fosse che sta volta pensa bene di fare na strada tutta sua Cinque.. ottimo…  :angry:  dopo una certa preoccupazione per capire dove cavolo sia finito ecco il cell suonare.. “si sono a gignese..” i cori di vaff che non sono partiti.. ve li lascio immaginare.. ma penso gli siano fischiate le orecchie.. Raggiungiamo il tomtom privato a gignese non prima di esserci presi na pioggerella.. e poi via verso stresa.. arona.. e casa.. dopo i saluti a Gallarate. Un grazie a tutti e soprattutto a G.one che è na guida michelin per sti giri.. ottimo Gio!! 😎

By |2008-07-27T21:15:14+00:00luglio 27th, 2008|Il libro della Vita|0 Comments

About the Author:

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.