Incredibile

Incredibile, come sia diverso l’autunno qui a Roma dalla mia valle sul lago maggiore, là vedevi le montagne colorarsi come solo un pittore saprebbe inventare sulla sua tavolozza, qui vedi nuvoloni che arrivano dall’appennino, carichi di pioggia e il vento che soffia spesso. Se vuoi vedere quei colori devi andare nei parchi del centro e come per magia ti si apre una galleria d’arte a cielo aperto.
Incredibile, come la mia vita sia cambiata da maggio di quest’anno: mi trovo ad affrontare sfide nuove sul lavoro, cimentandomi anche
nella parte prevendita oltre che sistemistica e la cosa mi piace, perchè mi apre un mondo nuovo che non ho mai pensato di affrontare, visto la mia passione per il mettere le mani sulla tastiera. D’altro canto, la mancanza di organizzazione mi sta facendo impazzire, ma anche qui sto lavorando con qualche tool opensource per vedere di sistemare, vedremo come la và 😉
Incredibile, come sento la parola casa più vera che mai anche se sto a 650 km da quello che è il posto dove son nato, ma quando rientro la sera o quando passo i weekend in mezzo a quelle persone che mi hanno addottato e voluto bene, così come sono bhè sto veramente da Dio.
Incredibile, come con lei basta un abbraccio e tutto si risolve, un senso di completezza mi pervade e io so che non ho nient’altro da chiedere perchè nella mia vita c’è lei.

By |2010-10-26T15:14:22+00:00Ottobre 26th, 2010|Il libro della Vita|1 Comment

About the Author:

One Comment

  1. Laura Ottobre 26, 2010 at 3:24 pm - Reply

    Spero che sia così x sempre…

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.