Avevo detto in un precedente post che dopo la partita con il Paraguay avremmo dovuto trovare più inventiva là davanti ma che per il resto mi era piaciuta. Alla luce di quanto visto oggi purtroppo non è così. La nostra squadra, pur avendo avuto in mano tutta la partita a parte il goal loro, non ha mai trovato una tonicità e una lucidità nei 40 metri che portavano alla loro porta, Montolivo e De Rossi si confermano due punti di forza irrinunciabili, Riccardo oltre alle qualità di centrocampista è l’unico ad aver messo a dura prova il portiere avversario ma dopo di loro veramente il nulla: Gilardino boh, Iaquinta a parte il rigore mi è sembrato nullo, sarà come dicono che rientra da infortuni, ma sicuramente non è da titolare in Nazionale, dietro a loro non c’è nessuno che riesca a inventarsi qualche palla da giocare dentro l’area. Si sentono in maniera pesante assenze del calibro di Cassano e Totti che con la loro fantasia possono cambiarti la partita e fare quel gioco che non per niente è stato sempre chiamato “all’italiana” (vedi Baggio per citarne uno) che è fondato sul genio e sulla fantasia, cosa che in sta nazionale poco se ne trova. Adesso ci si gioca tutto giovedì con la Slovacchia, in un girone che da campioni in carica avremmo dovuto passare ad occhi chiusi. Soffri Italia e spera.. :dry_tb: