Ecco una domanda che un sacco di gente si fa e non riesce mai a trovare la sincerità per rispondere, perché implica un mettersi in discussione non da poco. La mia personale esperienza è che quelle 40 ore a settimana che passi in ufficio sono molto importanti, non c’è nulla da fare, puoi inventare scuse dicendo che tanto alla fine torni a casa e tutto va a posto, ma dentro ti rimane qualcosa di incompiuto. Da qualche mese finalmente sono tornato a fare quello che amo in ufficio e con un gruppo di ricerca e sviluppo dove le sfide son quotidiane, bisogna inventare soluzioni mettendo insieme mille strumenti. Prima quando arrivava lunedì già ero incazzato al pensiero di dover dare retta a quei matti che popolavano l’ufficio e che si inventavano cose impossibili, adesso affronto la cosa con il sorriso e vi posso assicurare che anche a casa sono molto più rilassato e tranquillo. Quindi la risposta alla domanda sopra è si. Fate quello che amate e se non ve lo fanno fare, lottate per arrivarci.