In questa settimana di ferie ho letto questo libro ritrovato tra gli scaffali dello studio di mio papà. Avevo visto il film che hanno ricavato ma come sempre a parer mio il libro supera di gran lunga la pellicola. Narra la storia di Romolo Augusto, ultimo imperatore di Roma, e di un manipolo di eroi che lo scortano dalla prigionia di Capri fino alla Britannia dove diverrà il padre di quel legendario re Artù di cui tanto è stato scritto. Uno dei protagonisti infatti è Merlino, il suo precettore e padre putativo. E’ il primo libro che leggo di questo autore ma devo dire che è scritto veramente bene, ti coinvolge e ti fa passare ore a leggere senza che tu te ne accorga.

Voto: 8