Ma la discesa?

Oggi di nuovo fermo ai box, due giorni di malattia causa mal di stomaco. Il dottore mi guarda e mi fa: “la soluzione defintiva e’ meno nervosismo, Mario” Che detto così sembra anche facile, ma provi lui a convivere tutti i giorni con i regionali di Trenitalia, che ti danno un senso di sicurezza pari a zero in quanto ad orari, provi lui a convivere con un lavoro dove aumenta la roba da fare ma lo stipendio non aumenta da 6 anni, provi lui a stare qui ad aspettare una telefonata che nn arriva mai.. Che poi già basterebbe tornasse il sole e qualche grado in più e almeno la faccenda treni sarebbe risolta, ma qui si diverte a fare le prove per l’era glaciale 4…

By |2010-02-09T23:26:57+00:00Febbraio 9th, 2010|Il libro della Vita|1 Comment

About the Author:

One Comment

  1. Spenny Febbraio 10, 2010 at 4:56 pm - Reply

    …Purtroppo nessuno può sapere quanto è lunga, ripida o dura una salita… L’unica cosa certa è: DOPO UNA SALITA, PRIMA O POI C’è SEMPRE UNA DISCESA… 🙂

    “Cosa vuoi che sia, passa tutto quanto, solo un po’ di tempo e ci riderai su…”

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.