Private Browsing è davvero privato?

Ormai tutti i browser seri (Firefox o Chrome) ((eh usate internet exploder??? azz cliccate su uno dei due link qui di fianco e scaricate uno di questi due va.. :clap_tb:) hanno una modalità per la navigazione anonima ovvero non dovreste lasciare tracce durante la navigazione, ma questo è realmente vero? :ponder_tb:
In realtà no, perchè le tracce su dove andate se si sanno cercare rimangono comunque nel vostro pc: andiamo a vedere dove si celano quest’indizi e come cancellare anche loro 😉
La prima cosa che rimane è la cache dns, ovvero ogni volta che voi digitate www.mpiccardi.com il vostro pc fa una richiesta ad un server specifico (DNS) che gli dice a quale indirizzo ip corrisponde quello che avete appena digitato, una volta ottenuto quello il vostro pc vi porta nel browser la pagina richiesta. Ora se aprite una finestrella di Dos sulla vostra macchina window e scrivete ipconfig /displaydns vedrete tutte le richieste che avete fatto sia in modalità anonima o meno: per cancellarle è sufficente scrivere sempre dal prompt di dos ipconfig /flushdns.
Altra cosa che rimane perennemente sono i cookies generati dalle applicazioni flash che potete trovare nella cartella %appdata%MacromediaFlash Player#SharedObjects e che potete cancellare tranquillamente: per rendervi il tutto più sicuro vi consiglio di installarvi ccleaner e tra le opzioni di cancellazione flaggare anche quella nominata Adobe Flash Player sotto multimedia

By |2015-02-09T13:06:53+00:00Ago 24th, 2010|Tecnologia|0 Comments

About the Author:

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.