Ricognizione due passi

Venerdì sera verso le 20.30 telefonata con il Marcolino.. “allora domani?” .. “dai andiamo..”.. “okkei si va”.. E dopo una serata abbastanza alcolica e sudaticcia a ballare alla festa degli alpini.. sveglia all’alba.. si passa al primo puntello e via con Matteo verso quello che sarà l’ultimo puntello utile prima dell’inizio del giro.. Arriviamo in perfetto orario.. e Marco non è ancora lì.. si aspetta guardando la gente che sta partendo per le vacanze.. pensando che forse si va in Spagna.. no cazzo Svizzera.. vabbè istess.. è dura connettere di prima mattina.. Arriva Marco…e dopo un rabbocco si parte direzione Domodossola.. poi su ancora verso il Sempione.. si passa la dogana e via ancora su.. sempre più su… l’aria calda della pianura lascia posto al fresco.. e lo sguardo si perde alle cascate che vedi a lato.. alle pareti di roccia che trovi in giro.. insomma finalmente.. ancora una volta.. sei in moto.. e nn ti importa quanto manca ad arrivare l’importante è viaggiare… Raggiungiamo la vetta del passo del Sempione.. 2005 mt sul livello del mare.. ci si ferma per un caffè.. che diventa un assaggio ad una magnifica torta che sembrava aspettarci.. due cazzate, una sigaretta, qualche foto e io che scopro che le batterie della macchina mi hanno lasciato a piedi.. quindi le faccio con il cell.. perdonatemi la qualità.. 😆 Si riparte.. e iniziamo la discesa verso Briga.. da lì deviazione verso il Furka.. perchè Marco è proprio convinto di doverci passare… salvo che al bivio con il Neufenen gira.. 😯 si comincia la salita.. bella strada.. belle curve fatte in scioltezza.. l’altitudine si sente e l’iniezione elettronica lascia il bimbo un pò senza fiato.. si va su tranquilli.. e poi scopriamo che sta a 2500 e qualcosa sto passo.. con un laghetto e la neve tutto intorno.. sempre più bella la giornata.. Un pranzo con broadwurst e patatine.. due passi in giro.. qualche foto.. e si scende.. da lì in poi si inizia a sentire caldo.. tanto.. arriviamo in vista del Lago Maggiore.. fermata d’obbligo ad allegerirsi e bere qualcosa sul lungolago di Locarno e poi via rientro da Varese… insomma 400 km in più e tante risate.. paesaggi, emozioni che ti rimangono dentro.. e la certezza di due amici in più..

Tanto siamo a casa per le 16..

Grazie a Marco e Matteo.. due compagni di quelli tosti!! 😎

By |2008-06-29T21:03:10+00:00giugno 29th, 2008|Il libro della Vita|0 Comments

About the Author:

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.