Emozioni per aria

Frecce Tricolori a Cameri

Stare lì con il naso all’insù e nn riuscire a distoglierlo, sognare mentre vedi esibizioni perfette, sentire battere forte il cuore mentre fanno quella picchiata.. Grazie Pattuglia Acrobatica! Grazie mitiche Frecce Tricolori! Grazie tmaxclub perchè posso dire io c’ero. 😉

By |2009-10-05T20:56:41+00:00ottobre 5th, 2009|Il libro della Vita|0 Comments

Il mio raduno nazionale

Il pensiero sfiora quei sanpietrini che facevano da tappeto alla nostra
parata, passa sotto scarichi e ruote che di chilometri per poter dire
“io c’ero” ne hanno fatti pochi o tanti, non importa, importa solo quella
voglia di stare insieme che è difficile da spiegare a parole per chi ci vede
da fuori.. poi prende quota e sfiora le visiere di quelli che c’erano, si stupisce
perchè c’è un minimo comun denominatore dietro quella parete di plastica
trasparente, il sorriso. Si quasi 600 persone che sorridono contemporaneamente,
a quella curva da cui si vede il colosseo, o il bianco marmo di uno di quei simboli
di quest’Italia che noi tutti critichiamo, ma alla fine amiamo perchè ci emoziona
ancora, passando fra i suoi monumenti. Poi sale ancora di più e si posa su una
nuvola, ad osservare i fumi dei burn-out che salgono mossi dal vento e il suono
degli applausi che celebrano un’altra storica avventura. Sente vicino a se dei
rumori, vede degli angeli che confabulano tra loro e con gli occhi lucidi sorridono,
e il vento gli porta una frase “anche noi siamo qui con loro”..

Grazie per tutte le emozioni che ho vissuto in quel weekend.. :blush_tb:

By |2009-07-02T15:57:56+00:00luglio 2nd, 2009|Il libro della Vita|0 Comments

Che sabato bestiale!!

Ho preso in prestito il titolo della canzone di Vasco modificandolo un pò perchè ieri è stato veramente un sabato di quelli da mettere nella bacheca dei ricordi. La giornata è cominciata presto con sveglia alle 6.30 per andare al primo puntello con gli amici che abitano qui intorno e poi via verso la barriera della Milano-Genova dove ci aspettava il resto della truppa. La direzione che abbiamo preso è stata Asti dove una ditta produttrice di marmitte ci ha aperto il suo stabilimento per spiegarci come avviene il processo di produzione di questi accessori per le moto e devo dire che è stato molto interessante, anche per me che di meccanica me ne intendo poco :blush_tb: Subito dopo ci hanno portato in giro per le splendide colline dell’astigiano dove ho respirato aria di Toscana, perchè i colori e i paesaggi oltre che le strade mi ricordavano molto quella regione. Stupendo anche l’agriturismo dove abbiamo mangiato. 8) Il rientro a casa è stato accompagnato dalle solite gocce d’acqua per gli ultimi 3 km ma anche questo va bene :happy_tb: Il tempo di fare una doccia e via per una pizzata a casa di Massi e Cri insieme ai Grandoli. Dire che mi sono divertito è poco, soprattutto per la parte che riguarda i nuovi cibi che Andrea vorrebbe provare :lol_tb:

By |2009-06-21T11:14:55+00:00giugno 21st, 2009|Il libro della Vita|0 Comments

GiroPazzo

Per tutta la settimana “qualcuno” continuava a dirmi “Beacher questo non puoi perdertelo, è veramente fantastico come percorso inzi a piegare e finisci piegando” con due occhietti che brillavano che erano lì a confermare se ce ne fosse stato bisogno che quello che diceva era vero. E alla fine ho deciso, un post e via pronti per la nuova avventura della domenica.

Posso solo dire che aveva ragione, sembrava di essere a Gardaland, ma aperta solo per noi però, perchè di traffico fortunatamente su quelle stradine ne abbiamo incontrato veramente poco, su e giù in piega, prima a destra e poi a sinistra, poi pezzettino dritto e poi di nuovo giù per un susseguirsi di km allucinanti. Molto bello fermarsi, aspettare di vedere Fabio (Crazy) togliersi il casco e da dietro gli occhiali vedere gli occhietti che luccicavano come a testimonianza della felicità e dell’essere finalmente arrivato a quel RU tanto desiderato durante l’inverno scorso.

Complimenti agli organizzatori, a chi ha “lavorato” anche oggi e a tutti i partecipanti, soprattutto a quei pazzi dei toscanacci che so arrivati a salutarci e farci compagnia per il giro e per il pranzo.

Ci si vede domenica prossima a Castelletto.

By |2009-05-10T21:02:00+00:00maggio 10th, 2009|Il libro della Vita|0 Comments