Quasi un anno fa…

In questo post di quasi un anno fa annunciavo al mondo che avevo consegnato la lettera di dimissioni e sarebbe cominciata una nuova vita in una nuova città: oddio ad essere sincero annunciare è una parola grossa, di quei tempi non mi andava molto di pubblicare tutto quello che mi passava per la testa, così semplicemente ho dato un assaggio di quello che poteva succedere, anche se qualcuno (grande Mao :king_tb:) aveva indovinato di cosa si trattasse. Eccomi qui a fare un bilancio un anno dopo, che poi bilancio non è visto che alla fine basta che mi guardiate per capire che sono felice di tutte le scelte che ho fatto :happy_tb: Certo mi ricordo ancora la prima volta che sono andato in moto al primo colloquio e tutte quelle vie sconosciute mi facevano un pò paura, perchè Roma è gigante, non è come Milano che ti basta poco e la conosci, qui ci sono posti dove non ci sono mai passato ed è una continua scoperta, ma alla fine ci sono arrivato e da lì è cominciato il mio adattamento a questo nuovo posto che amo, si devo dire che c’è il traffico, ci sono zone dove spero che non si fermi mai la moto specie di notte, ma per il resto mi ci trovo un gran bene. La vita lavorativa bhè è passata da contratto monolitico a tempo indeterminato a quello un pò più precario del cocopro, ma per ora i rinnovi arrivano puntuali e così pure gli stipendi, quindi non mi posso lamentare da quel lato, mentre dal lato organizzativo qualche pecca l’ho trovata, ma la stiamo risolvendo, certo le giornate dove torno a casa incazzato non mancano mica, ma in questo trimestre partendo da zero abbiamo fatti buoni risultati economici e quindi posso dire che ne è valsa la pena, visto anche il momento non troppo felice che sta godendo la nostra economia, soprattutto qui a Roma dove tutto gira intorno alla PA e quindi quando se ferma quella, so problemi per tutti. Il resto è un continuo crescendo, la vita affettiva e la quotidianità è fatta di tante tante soddisfazioni che vengono anche dopo piccole discussioni, visto che entrambi siamo testoni, ma alla fine c’è sempre una magia che mi fa volare alto e a giugno divento papà per la prima volta in vita mia. :happy_tb: Adesso è tutto in discesa verso quel mese, certo preoccupazioni ci sono state, la gravidanza non è stata di quelle lisce ma devo dire che ne è valsa la pena, adesso penso a quello che deve accadere e come dice Moccia (oddio io che cito Moccia, ma dove so finito :D) sto a tre metri sopra il cielo. Quindi posso dire che avere coraggio a volte paga, forse ancora di più paga credere ai propri sogni e cercare di realizzarli anche quando sembrano impossibili :happy_tb:

By |2011-03-25T10:34:51+00:00marzo 25th, 2011|Il libro della Vita|3 Comments