Mi sento solo

Oggi giornata tranquilla in ufficio, arrivo, caffè, due chiacchere con i colleghi e mi metto a spulciare le mail che mi ha mandato il server della posta per vedere se tutto funziona.

Mentre sono nel bel mezzo di questa attività, squilla il telefonino :rolleyes:

Io: “Pronto?”

Cliente: “Ciao sono M da $societàcliente”

Io: “Ehi come va? che posso fare per te?”

Cliente: “ho problemi con la posta, è vuota posta in arrivo”

Io: “mmm aspetta provo a mandarti una mail, perché a livello di server funziona tutto.”

clickety,clickety.. invia… attimi di silenzio dall’altra parte…

Cliente: “evvaiii mi è arrivata una mail!!! Sei tu!!!”

Io: “ma sei sicura che ti ha scritto qualcuno prima? No perché se arrivano le mie arrivano anche le altre”.

Cliente: “Eh boh, ma era brutto vederla vuota”.

Okkei… si sentiva sola..

By |2015-02-09T13:11:48+00:00aprile 1st, 2014|Il libro della Vita|0 Comments

Come consentire l’accesso a condivisioni senza password

Vi sarà capitato di avere un pc con windows xp installato che funziona anche come server della vostra rete casalinga e di dover condividere una cartella con utenti che non hanno password. Ogni volta che tentate di connettervi vi da un errore dicendo che la password o l’utente non sono validi.

Questo è dovuto alle nuove policy per la sicurezza di Windows, infatti vi consigliamo di non lasciare mai utenti senza password soprattutto su pc che sono connessi a internet perchè senza le adeguate protezioni (firewall e antivirus) potrebbero essere molto nocive per i dati contenuti sul vostro pc e potreste trovarvi nella migliore delle ipotesi a dover formattare tutto.

Detto questo, tornando al vostro problema la soluzione è copiare queste linee di codice in un nuovo documento di testo e salvarlo come consenti.reg:

Windows Registry Editor Version 5.00 [HKEY_LOCAL_MACHINESYSTEMCurrentControlSetControlLsa]  “limitblankpassworduse”=dword:00000000

Una volta fatto dovete farci doppio click e quando vi dirà che le informazioni sono state aggiunte nel registro riavviare il vostro server. Una volta ripartito dovreste essere in grado di collegarvi alle cartelle condivise senza password.

 

By |2012-07-20T17:40:41+00:00luglio 20th, 2012|Tecnologia|0 Comments