Configurazione dei virtualhost su apache2 su ubuntu

Cosa sono i virtualhost? E’ la parte di configurazione di Apache che permette di avere sulla stessa macchina più domini. Praticamente potete avere più siti gestiti dallo stesso server, questo da un vantaggio per quanto riguarda gli indirizzi pubblici che vengono risparmiati e sul hardware da comprare in quanto con lo stesso server gestiamo n domini senza altre spese.

Unica pecca da valutare prima di intraprendere questo genere di configurazione è il fatto che se avete un dominio molto trafficato, questo può prendere il monopolio delle risorse, rallentando il resto dei siti presenti su quella macchina.

Azioni preliminari

Per prima cosa andiamo a creare la directory che ospiterà il sito:

sudo mkdir /var/www/miodominio.com

che lasceremo nascosta, quindi creiamo la directory dove metteremo il sito:

sudo mkdir /var/www/miodominio.com/public

E la directory cgi-bin:

sudo mkdir /var/www/miodominio.com/cgi-bin

Configurazione di Apache2

A questo punto passiamo alla configurazione di Apache, per fargli ricevere correttamente le richieste verso il dominio che stiamo installando.

Questo avviene creando un file di configurazione con il seguente comando:

sudo nano /etc/apache2/sites-available/miodominio.com

E dentro questo file incolliamo il seguente contenuto:

<VirtualHost *:80 >
ServerAdmin webmaster@miodominio.com
ServerName www.miodominio.com
DocumentRoot /var/www/miodominio.com/public
Alias /phpmyadmin “/usr/share/phpmyadmin”
<Directory “/var/www/miodominio.com/public”>
Order Deny,Allow
Allow from all
Options -Indexes
</Directory>
<Directory “/var/www/miodominio.com/cgi-bin”>
AllowOverride None
Options ExecCGI -MultiViews +SymLinksIfOwnerMatch -Indexes
Order allow,deny
Allow from all
</Directory>
ErrorLog /var/log/apache2/error_miodominio.net.log
LogLevel warn
CustomLog /var/log/apache2/access_miodominio.net.log combined
ServerSignature On
</VirtualHost>

Il significato delle varie direttive può essere analizzato leggendo la documentazione sul sito di riferimento di apache, che consiglio vivamente.

Completamento della configurazione

Per abilitare il nuovo sito è sufficiente dare i seguenti comandi:

sudo a2ensite miodominio.com
sudo /etc/init.d/apache2 reload

Ovviamente al fine di completare lo spostamento dovrete cambiare il record www sul dns di competenza facendolo puntare all’indirizzo pubblico del vostro server.

 

By |2012-10-26T12:58:59+00:00ottobre 26th, 2012|Tecnologia|0 Comments