Il database deve stare lì

Rewind di qualche giorno: arriva un programmatore (p) e mi dice: “senti devo creare un nuovo di db di sviluppo per nuova $applicazione, dove lo metto?” Click guardo in giro per capire come sta messo il db server e aggiungo un nuovo disco per contenere i db che verranno “mettili in d: che stanno bene e non rischiamo che il server si incazzi per mancanza di spazio” e se ne va tutto contento senza chiedere altro. La cosa mi pare strana, infatti in genere hanno 3 o 400 domande da fare, però questo sembra sicuro di sè.

Oggi controllo sui server come ogni mattina e vedo che il disco c: del db server sta a 100 Mb di spazio libero, quando l’altro giorno c’erano un pò di giga: vuoi vedere che il simpatico $battitastiacasoevediseneescequalcosadibuono ha deciso che il nuovo disco che gli ho creato non gli piaceva :sleep_tb: Mi alzo, vado nell’ufficio dove sta e faccio la fatica domanda “ehi P ma alla fine il db nuovo dove l’hai messo?” “ehm ho trovato na procedura automatica e mi ha risparmiato un sacco di tempo” “si bravissimo ma i file del db do stanno?” “ehm veramente non lo so, ha fatto tutto lui” “ah ecco ha fatto tutto lui.. ma tu? che so guardare do cazzo crea le cose prima di cliccare ok?” e me ne vado prima di prendere il casco che sta vicino a me e usarlo come arma impropria.

Detach, sposta, riattach… e limortach di sti $battotastiacasoeforsefunziona!!! :sleep_tb:

By |2011-02-09T15:33:45+00:00febbraio 9th, 2011|Il libro della Vita|2 Comments