Il destino del cacciatore – Wilbur Smith

Mi sono avvicinato a questo libro con curiosità e con un certo timore, si perchè gli ultimi libri di questo autore non mi avevano completamente rapito. La serie basata sull’Antico Egitto aveva lasciato un senso di qualcosa che mancava, qualcosa che ti aspetti da un autore capace di rapirti e di farti passare molta della tua vita incollato ai suoi libri, ho iniziato a leggerlo quando avevo 17 anni con il romanzo Fuochi dell’Ira trovato su uno scaffale del supermercato e divorato in pochi giorni sebbene il peso in pagine non fosse poco. Questo aveva scatenato la voglia di leggermi l’intero ciclo dei Courtney, sempre divorato e perso nelle descrizioni dell’Africa che ti facevano pensare di stare là ad estrarre diamanti, oppure davanti ad un comizio. Ecco qual’era l’aspettativa quando l’ho visto e ho inziato le prime pagine. Bhè posso dire che ho ritrovato lo scrittore che mi ha sempre dato tanto, che mi ha fatto sognare di poter un giorno scrivere qualcosa come lui, si proprio lui ha scatenato la voglia di scrivere che trovate usanto il tag Racconti qui. Una storia che ti prende e ti porta con se, insieme a Leon in quei safari o sull’aereo a caccia del dirigibile o insieme ai suoi fratelli di sangue.
Secondo me una lettura consigliatissima sotto l’ombrellone o anche dove volete.

By |2009-08-04T21:35:38+00:00agosto 4th, 2009|Il libro della Vita|0 Comments